La casa editrice ABRAZOS, con sede a Stoccarda, Germania e Cordova, Argentina, pubblica dal 1999 libri di tango e letteratura argentina in spagnolo, tedesco, inglese, italiano e francese. Il fondatore della casa editrice insegna, fa esibizioni e conferenze su Tango.


  • Copertina-Dioniso-ital

    Dioniso nell´abbraccio del Tango

    22,00

    Scrittore: Rafael Flores Montenegro

    234 pagine illustrate

    La funzione dei cori nelle Feste Dionisiache dell’Antichità greca appartiene a un passato lontano e siamo consapevoli di come equiparare questi cori alla gente che balla in una pista da tango possa risultare, quanto meno, audace. Tuttavia permane la nostra inquietudine per le loro risonanze segrete. Il tango della Decade d’Oro si è affermato innanzitutto con il pubblico in sala, che poteva valutare dal vivo la qualità delle opere musicali e danzistiche al di là delle campagne intraprese dalla radio e dagli altri mezzi dell’industria discografica.

Ultime Pubblicazioni

  • Il Tango e i suoi labirinti

    15,00

    Autore: Rafael Flores Montenegro

    180 Pagine illustrate.

    Nato alla fine del XIX secolo lungo le sponde del Río de La Plata, il tango ha conquistato presto la città di Buenos Aires, diventandone espressione danzata, cantata e scritta, incarnando insomma l’anima urbana per eccellenza.

  • Jorge Luis Borges e il Tango

    15,00

    Autore: Monica Fumagalli

    160 pagine illustrate.

    Nel XX secolo il tango si è trasformato in uno dei soggetti della letteratura argentina. Eppure, forse, è unicamente negli scritti di Jorge Luis Borges che il tango rappresenta un sottile e costante filo conduttore.

  • Copertina-Dioniso-ital

    Dioniso nell´abbraccio del Tango

    22,00

    Scrittore: Rafael Flores Montenegro

    234 pagine illustrate

    La funzione dei cori nelle Feste Dionisiache dell’Antichità greca appartiene a un passato lontano e siamo consapevoli di come equiparare questi cori alla gente che balla in una pista da tango possa risultare, quanto meno, audace. Tuttavia permane la nostra inquietudine per le loro risonanze segrete. Il tango della Decade d’Oro si è affermato innanzitutto con il pubblico in sala, che poteva valutare dal vivo la qualità delle opere musicali e danzistiche al di là delle campagne intraprese dalla radio e dagli altri mezzi dell’industria discografica.

  • Il bazar degli abbracci

    16,00

    Autore: Sonia Abadi

    100 Pagine

    Il Bazar degli abbracci. Cronache della milonga di Buenos Aires è un viaggio nel mondo della milonga di Buenos Aires, “pronto soccorso permanente per i malati di tango, di vita, di incontri, di sogni.”

  • TANGO. Struttura della danza I.

    18,00

    Autore: Mauricio Castro

    134 pagine con illustrazioni.

    Attraverso un innovativo sistema questo libro offre a ciascuno la possibilità di sviluppare la propria creatività nel tango partendo da dei fondamenti tecnici solidamente stabiliti.

  • Dentro Tango Argentino

    20,00

    Scrittore: Antón Gazenbeek

    224 pagine, 97 fotografie

    Durante gli anni bui della dittatura militare, il tango era caduto nel dimenticatoio in tutto il mondo, anche in Argentina. Lo show di tango “Tango Argentino” è stato lo spettacolo che ha portato alla rinascita mondiale dell’interesse per il Tango. Ha debuttato a Parigi, poi ha conquistato Broadway e, in seguito, tutto il mondo…

  • Negritudine e Tango

    12,00

    Autore: Monica Fumagalli

    64 pagine illustrate a colore.

    «Gli schiavi parteciparono alla fondazione di Buenos Aires e alle guerre che ne modificarono il destino. Era figlio di schiavi anche uno dei primi bandoneonisti della storia: difficile immaginare il tango come creazione indifferente alla presenza della negritudine.»

  • Le donne e il Tango

    12,00

    Autore: Monica Fumagalli

    64 pagine illustrate a colore.

    «Le donne sono sempre state al centro dell’universo poetico del tango. Lo hanno ballato e inventato insieme agli uomini e sono state protagoniste della storia americana, anche se le loro esistenze occupano un posto secondario nelle cronache ufficiali.»